La danza giovane di “Spic & Span” in arrivo dal Premio Scenario 2011, Bologna 18-19 aprile 2012

Non hanno neanche 80 anni in tre e sono le promesse della danza contemporanea italiana: i loro assoli negli ultimi anni hanno conquistato l’attenzione degli osservatori, ma tutti insieme hanno entusiasmato partecipando al Premio Scenario 2011, dove sono entrati (unica formazione di danza) nella prestigiosa “Generazione Scenario”. Francesca Foscarini, Giorgia Nardin e Marco D’Agostin sono i tre coreografi-danzatori-performer che firmano e interpretano “Spic & Span”,segnalazione speciale del Premio Scenario, in programma mercoledì 18 e giovedì 19 aprile, alle ore 21, a Teatri di Vita (via Emilia Ponente 485; info 051.566330 – www.teatridivita.it).

Lo spettacolo è il primo di un poker di appuntamenti con la giovane danza contemporanea, che caratterizza l’ultima parte della stagione 2011/2012 di Teatri di Vita, riunita in un “Abbonamento di Primavera” (che comprende in totale 7 spettacoli) a soli 29 euro.

“Spic & Span” è lo spettacolo proposto da tra giovanissimi coreografi-danzatori, Francesca Foscarini, Giorgia Nardin e Marco D’Agostin, che si è aggiudicato una segnalazione speciale al Premio Scenario.

Un gustoso spettacolo di danza sul trionfo dell’apparenza modaiola: protagonisti dello show sono tre “bellissimi”, che amano essere guardati nelle loro pose e nei loro vestiti modaioli. Uno spettacolo che sa far leva in modo intelligente sull’ironia, ma anche sul rigore visivo e sull’ottima esibizione di danza. “Una coreografia colorata, fresca, scandita da stop and go continui, leggermente acidula…” (Roberto Canziani), che “in un’essenzialissima simmetria di gesti evoca un mondo vacuo, completamente sottomesso alle convenzioni: una grande idea, quella di assumere il detersivo come cifra esistenziale e metafora di una società” (Renato Palazzi).

Ecco la motivazione della segnalazione speciale al Premio Scenario:

“La rincorsa all’adesione a un astratto modello di bellezza, che azzera ogni differenza e riduce tutti i corpi a macchinette impazzite, porta a una riflessione sulla persistenza e sulla vuotezza dell’immagine. Spic & Span crea la sua struttura drammaturgica su un vocabolario gestuale dotato di ritmo, precisione e forza iconografica, aprendo una dialettica tra costruzione e distruzione dell’immagine. Le scene, organizzate in sequenze paratattiche, si stagliano su un fondo bianco come fossero un fumetto pop e si nutrono di un immaginario non solo contemporaneo nella creazione di figure e pose, scelte musicali e sapienza compositiva.”

Francesca Foscarini, Giorgia Nardin e Marco D’Agostin si incontrano a Bassano del Grappa nel luglio del 2010. Nell’ambito del workshop Accademia Mobile di Emio Greco si ritrovano casualmente riuniti, con il compito di sviluppare una breve azione performativa. Affezionatisi al risultato di questo lavoro, desiderano proseguirne la ricerca attraverso il progetto Spic & Span.

Francesca Foscarini (1982), danzatrice e giovane coreografa indipendente, finalista al Premio Gd’A Veneto 2009 conKalsh. Giorgia Nardin (1988), danzatrice laureata presso la Northern School of Contemporary Dance di Leeds (UK). Marco D’Agostin (1987) danzatore e giovane coreografo indipendente, vincitore del Premio Gd’A Veneto 2010 conViola, e attore protagonista del film di Marco Righi I giorni della vendemmia.

 

TEATRI DI VITA

Centro Internazionale per le Arti della Scena

Via Emilia Ponente 485 – 40132 Bologna – Italia

www.teatridivita.it

.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com