Al via la stagione espositiva autunnale 2011 della Fondazione Bevilacqua La Masa

Dal 6 all’8 ottobre i 12 artisti assegnatari degli Atelier BLM saranno chiamati a confrontarsi con il tema del camminare, per la seconda edizione del premio Stonefly Cammina con l’Arte, dal titolo Sentieri liberi. Camminare per scegliere ed esplorare. In questa occasione, Stonefly, importante partner che sostiene il programma della BLM per il secondo anno consecutivo, assegnerà un premio acquisto ad uno degli assegnatari, valutati da un’apposita commissione; sarà inoltre allestita a Palazzetto Tito una breve mostra, che comporterà l’adesione della BLM alla settima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI.

Nella galleria di Piazza San Marco, dal 13 ottobre al 4 novembre 2011, sarà allestita la mostra In Deed: Certificates of Authenticity in Art, a cura di Susan Hapgood e Cornelia Lauf. L’esposizione investiga il significato dei certificati di autenticità nel sistema dell’arte contemporanea e le problematiche che si sviluppano intorno a questioni come l’autorialità e l’autenticità, soprattutto a partire dagli anni ’60, quando tali certificati hanno iniziato ad accompagnare opere che non esistono fisicamente, bensì consistono in performance, opere concettuali, o istruzioni per realizzare l’opera a distanza. La mostra alla Bevilacqua fa parte di un progetto itinerante, che toccherà anche le sedi del Vleeshal in Middelburg, Olanda, KHOJ International Artists’ Association, New Dehli e il Drawing Center di New York.

Si rafforza inoltre la collaborazione tra la Fondazione Bevilacqua La Masa e l’Accademia di Belle Arti di Venezia: dal 13 ottobre al 13 novembre 2011, la Fondazione infatti ospiterà, nelle sale di Palazzetto Tito, un’esposizione collettiva dei migliori diplomati nella prima parte del 2011: Thomas Braida, Stefano Bullo, Giulia Filippi e Nereo Marulli.

La programmazione di dicembre sarà infine dedicata alle attività “istituzionali”, riservate annualmente a giovani artisti del territorio, per promuoverne la formazione e la crescita. La Collettiva Giovani Artisti, che nel 2011 giunge alla 95ma edizione, presenterà al pubblico delle opere selezionate attraverso un concorso open call, la cui giuria sarà composta da critici, giornalisti e galleristi di arte contemporanea. Unici requisiti per la partecipazione restano l’età compresa tra i 18 e i 35 anni e l’essere residenti nel Triveneto, o iscritti o laureati nelle scuole del medesimo territorio. In concomitanza, aprirà al pubblico la mostra dei Borsisti, cioè i vincitori di un premio BLM nella 94ma Collettiva, che potranno presentare l’evoluzione del proprio lavoro nell’ultimo anno.

Restano visitabili, fino al 25 settembre 2011, Repertorio Ornamentale, personale di Enrico David a cura di Milovan Farronato, ospitata nelle sale di Palazzetto Tito, e Xijing, mostra del collettivo Xijing a cura di Beatrice Leanza realizzata in collaborazione con Arthub Asia, allestita nella Galleria di Piazza San Marco della Fondazione.

 

Fondazione Bevilacqua La Masa

www.bevilacqualamasa.it

Palazzetto Tito

Dorsoduro 2826, 30123 Venezia

.