La nascita della video arte in Italia, l’esperienza del Centro Video Arte di Ferrara

A cura dell’Archivio Storico della Video Arte di Bologna

Sabato 16 aprile – h. 18.00 – MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna

Dal comunicato stampa ufficiale


Sabato 16 aprile alle ore 18.00 presso il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, l’Archivio Storico della Video Arte di Bologna presenta La nascita della video arte in Italia: l’esperienza del Centro Video Arte di Ferrara, secondo incontro di 30 anni di arte in video: incontri visioni e storie, la rassegna interamente dedicata alla video arte e ai suoi protagonisti, in programma fino a sabato 28 maggio presso MAMbo. Il ciclo di incontri è curato dall’Archivio Storico della Video Arte di Bologna in collaborazione con Mambo. Intervengono Bonora (Centro Video Arte di Ferrara) e Carlo Ansaloni (artista), modera Carlo Terrosi (BoArt). In visione: antologia dei video prodotti dal Centro Video Arte di Ferrara; opere di Fabrizio Plessi.

Il secondo appuntamento della rassegna presenta il Centro Video arte di Ferrara, nato nel 1972 in anticipo sui tempi e le esperienze europee dell’epoca, diventato luogo di sperimentazione e produzione, che ha seguito l’evoluzione del linguaggio del video: dalla video opera alla video scultura, dalla video installazione ai video ambienti. Saranno Lola Bonora, fondatrice del Centro Video Arte di Ferrara, pioniera delle Arti Elettroniche, che lo ha diretto fino al 1994, e Carlo Ansaloni, assistente di direzione, ad attraversare la storia del centro riconosciuto a livello internazionale, che fin dagli inizi ha chiamato a collaborare alcune delle personalità più interessanti della video arte italiana e straniera: Marina Abramovic e Ulay, Fabrizio Plessi, Mario Schifano, Nam June Paik, Woody e Steina Wasulka, Gianni Toti, Giuseppe Chiari, giusto per citarne alcuni. Negli anni Ottanta ha dato vita ad alcune manifestazioni di importanza internazionale: U-tape, Videoset sostituita poi da Poliset, L’immagine Elettronica, Eu-video. Oggi conserva un prezioso archivio storico costituito da materiali documentativi accumulati nel corso di una pluriennale attività di rassegne ed esposizioni.

www.bo-art.it